Tiziana Tripepi
Venture Capital: 139 milioni di euro al life science nel primo trimestre 2024
19 Aprile 2024

Perché ne stiamo parlando
Il 15 e 16 aprile è stato presentato il report trimestrale dell’Osservatorio sul Venture Capital in Italia, realizzato da Growth Capital in collaborazione con Italian Tech Alliance. Ne abbiamo analizzato i risultati, con un’attenzione particolare al settore life science.

«Investire nel biotech: non è solo una questione di soldi»
9 Aprile 2024

Perché lo abbiamo scelto
Ingegnere biomedico, 38 anni, Pietro Puglisi, insieme a Ciro Spedaliere ha creato la prima società di venture capital in Italia specializzata nel biotech. Si chiama Claris Ventures e il suo primo fondo, Claris Biotech I, ha raccolto 85 milioni di euro. Ha investito a oggi in nove aziende che stanno risolvendo problemi importantissimi.

Dai laboratori al mercato: 5 startup Life science nate nelle università del Nord-Est saranno trasformate in imprese
29 Marzo 2024

Perché ne stiamo parlando
Le università devono creare valore per la società: non solo formando gli studenti, ma anche dando vita a idee che possano trovare una validazione sul mercato. Ecco perché l’iniziativa del consorzio iNEST, che mira a generare spinoff accademici, è di particolare importanza. Ne abbiamo parlato con il Professor Carlo Bagnoli.

Torino, è il Life science ad aver attratto i maggiori investimenti di Venture Capital nel 2023
22 Marzo 2024

Perché ne stiamo parlando
Nel 2023 è salita al secondo posto in Italia per numero di startup e PMI innovative e per investimenti in Venture Capital. Su 65 milioni di euro investiti, circa 20 sono andati al settore Life science, con due round importanti: 10,9 milioni di euro a Resalis Therapeutics e 6,9 milioni ad Alkemist Bio.

Startup e aziende: un'alleanza fondamentale per innovare nelle Life Science
19 Marzo 2024

Perché ne stiamo parlando
“Nessuna azienda può innovare efficacemente da sola”, teorizzava l’economista americano Henry Chesbrough nel 2003. L’open innovation, il paradigma di innovazione che invita le imprese ad aprirsi alle idee esterne di startup, università o centri di ricerca, funziona particolarmente bene nel campo delle scienze della vita.