BIOTECH

Perché ne stiamo parlando
Il glioblastoma multiforme (GBM) è considerato un “deserto immunitario”. I risultati della fase I/II di Genenta suggeriscono che si può stimolare una risposta immunitaria all’interno del tumore. Anche se occorrono nuovi studi, ci sono nuove prospettive per il trattamento del GBM e anche per il carcinoma renale.

Studio rivela che modificando il microambiente tumorale del glioblastoma si può favorire una risposta immunitaria
Studio rivela che modificando il microambiente tumorale del glioblastoma si può favorire una risposta immunitaria

In evidenza

di Michela Moretti

Perché ne stiamo parlando
Il glioblastoma multiforme (GBM) è considerato un “deserto immunitario”. I risultati della fase I/II di Genenta suggeriscono che si può stimolare una risposta immunitaria all’interno del tumore. Anche se occorrono nuovi studi, ci sono nuove prospettive per il trattamento del GBM e anche per il carcinoma renale.

Biotech

Terapie avanzate: entro il 2030 fino a 60 nuovi farmaci, ma servono modelli di accesso innovativi
21 Maggio 2024

Perché ne stiamo parlando
Le terapie avanzate rappresentano il futuro della medicina, ma servono cambiamenti metodologici e l’avvio di collaborazioni tra le industrie biotecnologiche e le istituzioni accademiche. Solo così garantiremo un accesso equo e sostenibile alle cure e faremo sì che il farmaco arrivi al letto del paziente.

Dagli Stati Uniti all’Italia, si parla di come evitare il cancro prima che inizi
17 Maggio 2024

Perché ne stiamo parlando
Le novità che potrebbero rivoluzionare la prevenzione primaria dei tumori, come la cancer interception; gli strumenti che forniscono nuovo supporto alla ricerca oncologica, e le frontiere della diagnostica. Ne parla Adriana Albini, Collaboratrice Scientifica Istituto Europeo di Oncologia IEO-IRCCS, presente ad un recente convegno dell’AIOM che ha ripreso i più importanti temi discussi all’assemblea dell’AACR.

Prof. Andrea Biondi, IRCCS San Gerardo,Monza: «Cure personalizzate ai bambini con tumori»
16 Maggio 2024

Perché ne stiamo parlando
È in corso a Milano il 5° incontro annuale della Società Europea di Oncologia Pediatrica (SIOP Europe). Il Prof. Andrea Biondi, che è intervenuto nella giornata di apertura del convegno, parla dei recenti avanzamenti nella ricerca e trattamento della Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA) il tumore più frequente in età pediatrica.

Risultati promettenti con la prima terapia CRISPR Cas-9 per bambini e adulti con cecità ereditaria
14 Maggio 2024

Perché ne stiamo parlando
Una terapia genica col sistema CRISPR sperimentata per la prima volta al mondo su bambini con l’amaurosi congenita di Leber, una degenerazione retinica ereditaria che porta alla cecità, ha evidenziato miglioramenti clinicamente significativi della visione. Si aprono dunque le porte dell’editing genetico come possibilità terapeutica per le malattie genetiche della retina.

CIPOMO: 1 trial clinico su 4 “invisibile”, allarme studi "fotocopia" e ritardi in approvazioni
14 Maggio 2024

Perché ne stiamo parlando
Al termine di uno studio clinico l’OMS raccomanda la pubblicazione dei risultati sui registri pubblici. Tuttavia, questa tappa viene troppo spesso “saltata” con conseguenze a cascata difficili da quantificare. A denunciarlo è CIPOMO, in occasione del Congresso che si è di recente concluso a Siracusa.

L'atassia SCA4 e il DNA: dall'antenato svedese alle future terapie
6 Maggio 2024

Perché ne stiamo parlando
Scoperta la causa genetica di un raro disturbo del movimento che colpisce gli adulti dopo i quarant’anni, l’atassia spinocerebellare SCA4, grazie ad un team guidato dall’Università dello Utah, negli Stati Uniti. Alfredo Brusco, Professore di Genetica Medica all’Università degli Studi di Torino commenta: «Un importante risultato e un punto di partenza per la ricerca, non facile, di una terapia».

Nasce OpenCRISPR-1, il primo editor genico generato dall'IA e open-source al mondo
29 Aprile 2024

Perché ne stiamo parlando
Una startup americana ha introdotto una tecnologia basata sull’intelligenza artificiale generativa che sta rivoluzionando il campo dell’editing genetico usando il sistema CRISPR. La tecnologia permette la costruzione di proteine mai viste prima, battendo potenzialmente i sistemi creati dalla natura.

CRISPR e il futuro della medicina: leader della ricerca in dialogo a Copenaghen
24 Aprile 2024

Perché ne stiamo parlando
La CRISPR Medicine Conference, in corso a Copenaghen fino a domani, 25 aprile, inaugura un dialogo globale sulle potenzialità e le sfide dell’editing genetico, mettendo in luce gli ultimi sviluppi e le applicazioni innovative nella medicina CRISPR, e la direzione delle autorità regolatorie, che stanno discutendo linee guida globali.

Tumori: la medicina di precisione rivoluziona diagnosi e cure, ma serve un cambio di passo
22 Aprile 2024

Perché ne stiamo parlando
In occasione del quarto convegno internazionale “Italian Summit On Precision Medicine”, oncologi di fama internazionale si sono riuniti per fare il punto sullo stato di avanzamento della medicina di precisione, individuando le priorità per renderla sempre più efficace e accessibile.

«Dalla molecola al farmaco: il mio impegno per far crescere Tes Pharma»
22 Aprile 2024

Perché ne stiamo parlando
Luca Benatti è il nuovo Amministratore Delegato di Tes Pharma, la PMI umbra fondata dal Professor Roberto Pellicciari, che nei giorni scorsi ha sottoscritto un importante accordo con il fondo XGen Venture e Foro delle Arti, holding della famiglia Cucinelli. Obiettivo: sviluppare le scoperte del Team di Pellicciari e trasformarle in farmaci adatti alla commercializzazione.

Tumore al seno triplo negativo e alimentazione: al via uno studio che confronta gli effetti di due programmi nutrizionali sulle terapie
18 Aprile 2024

Perché ne stiamo parlando
Coordinati dall’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, 12 centri italiani sono coinvolti nello studio che vedrà 150 donne candidate a chemio-immunoterapia; la metà seguirà un programma nutrizionale basato sulla restrizione calorica ciclica. Tutte useranno una web-app per uno scambio diretto con i medici dell’INT.

ELISAH: anche una app per la prevenzione del tumore della mammella
16 Aprile 2024

Perché ne stiamo parlando
È appena partito il progetto ELISAH, European Linkage of Initiative from Science to Action in Health, finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dall’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. L’obiettivo è ridurre l’impatto del tumore della mammella agendo sui fattori di rischio modificabili.

News

Raccolte