Digital Health

PrediSurge rivoluziona con la tecnologia digital twin la chirurgia cardiovascolare

Perché ne stiamo parlando
PrediSurge ottiene 6,5 milioni di euro in finanziamenti di serie A per lo sviluppo di un gemello digitale in ambito cardiovascolare. Intervistiamo Francesca Mongardi di Liftt, società italiana di Venture Capital focalizzata negli investimenti deep tech, che insieme al Fondo del Consiglio europeo per l’innovazione (EIC fund), ha guidato il round e crede fortemente che la tecnologia sia in grado di rendere più sicure ed efficienti le operazioni cardiovascolari e prevenirne le complicanze postchirurgiche.

PrediSurge rivoluziona con la tecnologia digital twin la chirurgia cardiovascolare
Francesca Mongardi, Project Manager Liftt

Società spinoff del laboratorio biomedico e sanitario della scuola di ingegneria di alto livello Ecole des Mines de Saint-Etienne, la francese PrediSurge nasce con l’obiettivo di diffondere una tecnologia innovativa di simulazione numerica predittiva per il trattamento di malattie vascolari e cardiache strutturali. Attraverso il digital twin, Predisurge permette di ottimizzare la progettazione dei dispositivi medici e di anticipare le complicazioni legate all’impianto di questi dispositivi, prima degli interventi chirurgici. Proprio in ragione di questo forte contenuto innovativo con un evidente potenziale sul mercato, il venture capital Liftt e il Fondo del Consiglio europeo per l’innovazione hanno perfezionato l’operazione per un round d’investimento di serie A di 6,5 milioni di euro (4 dei quali in conto capitale) in PrediSurge. Al finanziamento hanno contribuito Saint Victor Capital, UI Investissement – Metropoles Innovations e Crédit Agricole LHL Capital Innovation. Parte delle risorse finanziarie derivano da Horizon Europe, il programma dell’Unione Europea per la ricerca e l’innovazione che permette l’accesso a finanziamenti diretti e a fondo perduto. Il round guidato da Liftt e il fondo EIC segue il seed round del 2020 che ha permesso di raccogliere 1,5 milioni di euro, una dimostrazione della fiducia degli investitori nella tecnologia innovativa della società e nella la sua capacità di supportare il progresso in ambito medico.

Perché puntare su PrediSurge

«Abbiamo conosciuto PrediSurge» spiega a Innlifes Francesca Mongardi, project manager di Liftt «perché questa società francese è stata vincitrice del programma EIC Accelerator 2022 aggiudicandosi non solo un grant ma anche un investimento in equity. Ci siamo quindi aggiunti a questo round, anzi ne abbiamo preso la leadership, insieme ad altri investitori francesi. È vero, vedendo il nostro portfolio, Liftt si concentra molto sull’Italia, ma guarda anche a startup internazionali quando queste realtà rispondono ad un’esigenza di mercato e presentano un forte valore aggiunto, creando impatto anche a livello italiano.

PrediSurge ha sviluppato PlanOp, un software che attraverso modelli numerici e immagini preoperatorie simula il comportamento biomeccanico delle arterie e delle valvole generando digital twin specifici per ciascun paziente. Si tratta di una tecnologia innovativa di simulazione numerica patient specific dedicata a vari tipi di interventi cardiovascolari.

La società, fondata nel 2017, è nata dalla collaborazione tra un professore che è uno dei pionieri della chirurgia endovascolare in Francia, Jean-Noël Albertini, Stéphane Avril direttore del dipartimento di ingegneria e salute all’Ecole des Mines de Saint-Etienne e David Perrin, dottorato della stessa università, con una tesi in biomeccanica. In PrediSurge questi professionisti hanno messo a fattor comune esperienze diversificate, dall’ambito medico a quello ingegneristico, per creare un modello digitale non solo dell’organo del paziente, ma anche del device da impiantare, con l’obiettivo di migliorare significativamente la sicurezza e l’efficienza delle procedure vascolari. Una tecnologia dunque, che simula l’interazione del device con l’organo del paziente: questa simulazione non si basa solo su un’analisi geometrica ma garantisce un’altissima accuratezza proprio perché si fonda su un modello numerico. Predisurge ha il grande valore aggiunto di offrire un concreto supporto alle grandi case produttrici di dispositivi medici, che hanno la possibilità di utilizzare questo simulatore per ottimizzare lo sviluppo dei propri device. La chiave è la possibilità non di creare un’endoprotesi su misura specifica per ciascun paziente, ma piuttosto di far corrispondere modelli standard alla massima varietà di pazienti. Dall’altra parte, il software offre supporto al medico, che può così scegliere il device che meglio si adatta al caso specifico.

Il rischio di complicanze si riduce perché la qualità degli interventi non è più basata sulla sola esperienza del medico. Il software di PrediSurge consente di prevenire, per esempio, il rischio di endoleak facendo sì che il dispositivo impiantato nel paziente sia correttamente adattato alla parete dell’arteria e quindi che il sangue non fuoriesca dalla parte superiore e o inferiore del dispositivo stesso dopo l’impianto».

Il plus della specializzazione

«A livello di competitor» prosegue Mongardi «ci sono molti simulatori, ma principalmente dedicati alla visualizzazione 3D, per scopo diagnostico, o limitati al dimensionamento del dispositivo e non alla simulazione del comportamento dello stesso nel corpo. Ci sono poi altri progetti che vanno in quella direzione ma focalizzandosi su altri ambiti. E in effetti un altro punto forte di Predisurge è la sua specializzazione verticale: la società ha deciso di puntare sugli interventi di riparazione dell’aorta addominale con aneurisma. In breve, la patologia è una dilatazione patologica del tratto dell’aorta a livello dell’addome ed è una delle forme più diffuse di aneurisma aortico. PrediSurge ha quindi iniziato a simulare questo tratto dell’aorta insieme alla simulazione degli stent che vengono impiantati. Sicuramente le applicazioni che PrediSurge può andare a toccare sono molte, ma ci ha convinto la scelta di partire dalla riparazione dell’aorta addominale per ragioni di mercato e scientifiche. Il progetto nasce infatti da anni di ricerca nel campo che ha permesso di raccogliere una mole di dati tale da consentire di creare un modello biomeccanico dell’organo del corpo».

Attività in forte crescita

«La startup» aggiunge Mongardi «è attualmente  sul mercato con il primo prodotto di simulazione dell’intervento di riparazione endovascolare dell’aorta fenestrata (FEVAR). A breve sarà presente con un secondo prodotto sempre relativo alla riparazione endovascolare dell’aneurisma aortico (EVAR) e, parallelamente, la società sta portando avanti il progetto di simulazione della riparazione della valvola mitrale.

Le nuove risorse finanziarie saranno utilizzate prima di tutto per l’ottimizzazione e la certificazione delle linee di prodotto in fase di sviluppo. A queste attività si aggiungono l’estensione del track record e l’industrializzazione della piattaforma PlanOp per consentire la scalabilità e l’adozione globale dei prodotti attuali e futuri di PrediSurge.

Con l’apporto di nuovo capitale, PrediSurge è pronta ad esplorare nuovi segmenti nei settori vascolare e strutturale del cuore (parliamo per esempio delle arterie periferiche e del sistema neurovascolare). La società ha inoltre due programmi di ricerca sul cuore e sull’assistenza alla navigazione chirurgica. Quest’ultima applicazione permette di modellizzare l’impatto dell’introduzione di strumenti chirurgici sulla geometria delle arterie. L’ambizioso lavoro di ricerca e sviluppo permetterà a Predisurge di consolidare ulteriormente la propria posizione nel settore dei digital twins cardiovascolari.

L’obiettivo di questo robusto finanziamento è inoltre volto all’internazionalizzazione: la società, nata in Francia, ha iniziato a penetrare il mercato francese ed europeo. Punta però all’America, con la probabile apertura di una sede oltreoceano».

Keypoints

  • PrediSurge è una startup spinoff del laboratorio biomedico e sanitario della scuola di ingegneria di alto livello Ecole des Mines de Saint-Etienne, in Francia
  • È presente sul mercato con una tecnologia innovativa di simulazione numerica predittiva per il trattamento di malattie vascolari e cardiache strutturali
  • Attraverso il digital twin, Predisurge permette di ottimizzare la progettazione dei dispositivi medici e di anticipare le complicazioni legate all’impianto di questi dispositivi, prima degli interventi chirurgici
  • Liftt, società italiana di venture capital, e il Fondo del Consiglio europeo per l’innovazione (EIC Fund) hanno perfezionato l’operazione per un round d’investimento di serie A di 6,5 milioni di euro in PrediSurge
  • Con l’apporto di nuovo capitale, PrediSurge è pronta a migliorare i suoi prodotti esistenti, ad ampliarne le capacità e a esplorare nuovi segmenti nei settori vascolare e strutturale del cuore

Ti è piaciuto questo articolo?

Share

Registrati per commentare l’articolo

Articoli correlati