Avviso FESR 1/2023

Promotori

Provincia autonoma di Trento

Obiettivo

Contributo a fondo perduto nell’ambito del nuovo Programma FESR 2021-2027 volto a sostenere progetti di avvio di startup innovative nel territorio della Provincia autonoma di Trento.

Target eleggibili

Persone fisiche e giuridiche;
startup;
PMI.

Tipologia finanziamento

Il budget complessivo a disposizione delle nuove imprese è di 3 milioni di euro, con un contributo alla singola realtà imprenditoriale che può arrivare fino a 350 mila euro.

Entità finanziamento

Il budget complessivo a disposizione delle nuove imprese è di 3 milioni di euro, con un contributo alla singola realtà imprenditoriale che può arrivare fino a 350 mila euro:
• La spesa ammissibile massima per ogni progetto è di 500.000 euro
• il contributo a fondo perduto pari al 70% delle spese relative al Progetto (purché ammissibili ai sensi della disciplina di cui al presente Avviso)
• la spesa minima per accedere al finanziamento dovrà essere pari almeno a 50.000 euro

Requisiti

• le piccole imprese e microimprese iscritte nel Registro delle Imprese della Provincia di Trento, che hanno sede legale ed operativa nel territorio della Provincia di Trento o che hanno un’unità operativa attiva (indicata come unità locale nella visura camerale) nel territorio provinciale;
• le piccole imprese e microimprese con sede legale e operativa fuori dal territorio della Provincia autonoma di Trento;
Attenzione! Le imprese non trentine hanno l’obbligo di avere un’unità operativa attiva nel territorio provinciale (indicata come unità locale nella visura camerale) prima della prima richiesta di erogazione e in ogni caso entro 60 giorni a partire dalla data di comunicazione di concessione del contributo.
•una o più persone fisiche, oppure una o più persone fisiche congiuntamente a una persona giuridica (nel rispetto dei requisiti dell’impresa autonoma).

Le imprese devono inoltre, alla data di presentazione della domanda:
1) se già costituite, non risultare iscritte al Registro delle Imprese presso la CCIAA competente per territorio prima del 1° gennaio 2021;
2) risultare iscritte nell’apposita sezione speciale dedicata alle start up innovative nel Registro delle Imprese presso la CCIAA competente per territorio;
3) essere una micro o piccola impresa, ai sensi dell’Allegato I del Reg. (UE) 651/2014;
4) essere un’impresa autonoma, ai sensi della normativa europea;
5) non essere assoggettate a procedure concorsuali;
6) non trovarsi in difficoltà, ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014.

Pills

Raccolte