Avviso per la presentazione di proposte progettuali - Fondo Italiano per le Scienze Applicate

Promotori

Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR)

Obiettivo

Sostenere proposte progettuali di Ricerca industriale e Sviluppo sperimentale presentate da singoli ricercatori (Principal investigator) e che mostrino spiccate caratteristiche di originalità ed innovatività e siano al contempo in grado di favorire ricadute socio-economiche e industriali.

Target eleggibili

si prevede che le proposte progettuali sono presentate da una persona fisica (principal investigator), congiuntamente al soggetto ospitante (Host institution) presso cui si prevede di svolgere le attività progettuali.
Soggetto ospitante si dispone:
• può avere qualificazione d’impresa o di organismo di ricerca;
• deve essere necessariamente diverso dal soggetto giuridico di appartenenza del Principal investigator;
• deve avere sede operativa nel territorio dello stato italiano;
• deve documentare il possesso di alta qualificazione nel settore della ricerca scientifica e tecnologica di pertinenza del progetto.

Tipologia finanziamento

Agevolazioni con contributo diretto.
Le proposte debbono avere una durata non inferiore a 2 anni e non superiore a 5 anni, e un costo complessivo non inferiore a 5 milioni di euro e non superiore a 10 milioni di euro.

Entità finanziamento

150 milioni di euro.

Requisiti

Costi ammissibili:
• le spese di personale dipendente del soggetto beneficiario, o in rapporto di collaborazione con contratto a progetto, con contratto di somministrazione di lavoro, o titolare di borsa di dottorato, o di assegno di ricerca, o di borsa di studio, limitatamente a tecnici, ricercatori ed altro personale ausiliario, nella misura in cui sono impiegati nelle attività di ricerca e di sviluppo oggetto della proposta progettuale;
• i costi degli strumenti e delle attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca e di sviluppo;
• i costi delle competenze tecniche e dei brevetti e costi dei servizi di consulenza e di servizi utilizzati esclusivamente ai fini dell’attività di studio e ricerca acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di mercato, nell’ambito di un’operazione effettuata alle normali condizioni di mercato e che non comporti elementi di collusione;
• le spese generali supplementari (costi indiretti) derivanti dal progetto di studio e ricerca, calcolate nella misura forfettaria del 25% dei costi diretti ammissibili;
• gli altri costi di esercizio, inclusi costi di materiali, forniture e prodotti analoghi, sostenuti direttamente per effetto dell’attività di ricerca e innovazione. Sono inoltre inclusi i costi relativi all’open science e attività di comunicazione e disseminazione e quelli relativi alla mobilità.

News

Raccolte