Bando SWIch - Sostegno alle attività RSI e alla valorizzazione economica dell'innovazione

Promotori

Regione Piemonte

Obiettivo

Il bando si pone l’obiettivo di supportare le attività di ricerca, sviluppo e valorizzazione dell’innovazione (RSI), attraverso l’erogazione di contributi alla spesa nei termini previsti dal bando stesso, quali: – lo sviluppo e/o l’avanzamento di risultati scientifici e tecnologici di rilievo negli ambiti di ricerca individuati nella Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente 2021 -2027 della Regione Piemonte; – nel caso di progetti ad uno stadio più avanzato, la relativa validazione e incorporazione nei processi produttivi/nell’offerta delle imprese in corrispondenza di un dimostrabile vantaggio competitivo e di concrete opportunità di business a livello singolo o di filiera.

Target eleggibili

Sono state identificate due linee di intervento, caratterizzate da target e categorie progettuali ammissibili differenti:
Linea 1 – Supporto alle attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale;
Linea 2 – Supporto alle attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e innovazione in fase avanzata configuranti un piano definito di valorizzazione industriale/commerciale dei risultati.

In funzione delle due linee di intervento e annesse categorie progettuali sono beneficiari ammissibili:

– MPMI (anche innovative);
– Startup innovative (ad esclusione della Linea di intervento 2b);
– Grandi Imprese, solo in collaborazione con MPMI. Le sole small-mid caps possono partecipare anche in forma singola sulla categoria 1.a della Linea 1;
– Organismi di ricerca (esclusivamente in collaborazione con le imprese), con requisiti diversi ed entro soglie differenti a seconda delle categorie progettuali applicate (Linea 1: partecipazione in qualità di partner esclusivamente con ruolo istituzionale, entro il limite massimo del 30% del costo totale ammissibile di progetto. Linea 2: partecipazione in qualità di partner con ruolo economico o istituzionale, in questo caso entro il limite massimo del 20% del costo totale ammissibile di progetto);
– End user piemontesi, solo in forma collaborativa.

Tutti i predetti soggetti dovranno avere sede operativa/produttiva in Piemonte; sarà possibile prevedere l’eventuale partecipazione di soggetti non aventi sede operativa/produttiva in Piemonte, nel limite massimo del 15% rispetto al costo totale di progetto ammissibile ed esclusivamente nel caso in cui la partecipazione sia essenziale per la buona riuscita del progetto in relazione alle particolari competenze e know-how non altrimenti reperibili.

Tipologia finanziamento

La dotazione complessiva è pari a € 80.000.000,00.

Entità finanziamento

Sulla Linea 1 risultano ammissibili, con diverse entità di finanziamento, le seguenti due categorie progettuali:
– Categoria progettuale 1.a – “Small-mid challenges”, che prevede una dotazione di € 9.600.000 e un contributo massimo concedibile per progetto di € 1.0000.000.
– Categoria progettuale 1. b – “Big-challenges strategiche”, che prevede una dotazione di € 25.800.000 e un contributo massimo concedibile per progetto di € 5.0000.000.

Sulla Linea 2 risultano ammissibili le seguenti due categorie progettuali:
– Categoria 2.a – Supporto alle attività avanzate di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, ingegnerizzazione/industrializzazione, validazione e valorizzazione economica dell’innovazione in forma collaborativa, funzionali alla costruzione e/o al rafforzamento di FILIERE, che prevede una dotazione di € 15.000.000 e un contributo massimo concedibile per progetto di € 3.000.000.
– Categoria 2.b – Supporto alle attività avanzate di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, ingegnerizzazione/industrializzazione, validazione e valorizzazione economica dell’innovazione funzionali a un piano di valorizzazione dei risultati in forma SINGOLA, che prevede una dotazione di € 9.600.000 e un contributo massimo concedibile per progetto di € 2.000.000.

Requisiti

I requisiti variano a seconda della Linea, anche per quanto riguarda le tempistiche dei progetti.

Tutti i soggetti dovranno avere sede operativa/produttiva in Piemonte; sarà possibile prevedere l’eventuale partecipazione di soggetti non aventi sede operativa/produttiva in Piemonte, nel limite massimo del 15% rispetto al costo totale.

News

Raccolte