News

Microplastiche inalate permangono nelle vie respiratorie

Un essere umano inala circa 16,2 frammenti di plastica ogni ora, l’equivalente di una carta di credito a settimana. Simulazioni di fluidodinamica mostrano che queste microparticelle di plastica si depositano all’interno del naso e nella parte posteriore della gola, per poi raggiungere le vie respiratorie con effetti sulla salute. Queste, in estrema sintesi, sono le conclusioni di uno studio condotto da una grande collaborazione internazionale, guidata dalla University of Technology Sydney. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Physics of Fluids. Attraverso un modello computazionale i ricercatori hanno analizzato il trasporto e lo stanziamento di microplastiche nelle vie aeree superiori. Queste particelle sono composte da minuscoli detriti presenti nell’ambiente e generati dalla degradazione di prodotti in plastica, di solito contengono inquinanti e sostanze chimiche tossiche. L’inalazione di microplastiche può comportare seri rischi per la salute. Quindi, capire come si muovono nel sistema respiratorio è essenziale per la prevenzione e il trattamento delle malattie respiratorie.

Share

News

Raccolte

Articoli correlati