Policy

Nuovo decreto per voucher alle PMI che investono in innovazione: come funziona e come richiederlo

Perché ne stiamo parlando
Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha recentemente approvato un nuovo decreto che mette a disposizione 75 milioni di euro per l’erogazione di voucher alle piccole e medie imprese (PMI) che intendono investire in progetti di innovazione e trasformazione digitale.

Nuovo decreto per voucher alle PMI che investono in innovazione: come funziona e come richiederlo

Il contributo, sotto forma di voucher, può coprire fino al 50% delle spese sostenute dalle aziende per avvalersi di consulenze specialistiche in ambito di innovazione, con un importo massimo di 40.000 euro ad impresa. L’obiettivo è incentivare gli investimenti delle PMI italiane in ricerca, sviluppo e innovazione, fattori chiave per rendere il nostro sistema produttivo più moderno e competitivo.

Chi può richiedere il voucher?

Possono richiedere il voucher tutte le PMI operanti in qualsiasi settore, ad esclusione della pesca e dell’agricoltura. Per ottenere il contributo, le imprese devono presentare un progetto di consulenza specialistica della durata minima di nove mesi, rivolgendosi a manager qualificati o società di consulenza selezionati da un apposito elenco predisposto dal Ministero.

Che tipo di consulenze sono ammesse?

Le consulenze possono riguardare sia l’innovazione di prodotto sia di processo, ad esempio l’implementazione di nuove tecnologie digitali o soluzioni tecnologiche avanzate che permettano di ottimizzare la produzione.

Quando va presentata la domanda?

La domanda per il voucher deve essere presentata online tra il 26 ottobre e il 23 novembre 2023. È prevista una procedura semplificata sia per la richiesta che per l’erogazione del contributo, che avverrà in due tranche. Il decreto introduce anche specifiche quote di risorse riservate: il 25% andrà infatti alle micro e piccole imprese, mentre il 5% alle aziende in possesso del rating di legalità.

Si tratta quindi di un’importante opportunità per le PMI italiane che vogliono investire nell’innovazione tecnologica per migliorare la qualità dei propri prodotti e servizi e rendersi più competitive sui mercati globali. Un incentivo concreto che può dare un impulso significativo alla digitalizzazione del nostro tessuto imprenditoriale, composto prevalentemente da realtà di piccole e medie dimensioni.

Keypoints

  • Il Ministero delle Imprese mette a disposizione 75 milioni di euro in voucher per PMI che vogliono investire in innovazione digitale
  • Le PMI di qualsiasi settore, esclusa pesca e agricoltura, possono richiedere il voucher per consulenze specialistiche sull’innovazione
  • Le domande possono essere presentate online tra il 26 ottobre e il 23 novembre 2023, con quote riservate per micro e piccole imprese e aziende con il rating di legalità

Ti è piaciuto questo articolo?

Share

Registrati per commentare l’articolo

News

Raccolte

Articoli correlati