Stakeholder

Italy on the Move 2024, a San Francisco l’eccellenza italiana nel settore Life Science

Perché ne stiamo parlando
Domani, 10 gennaio, nell’ambito della J.P. Morgan Healthcare Conference, i protagonisti dell’ecosistema Life Science italiano incontrano la business community internazionale per proposte di investimento e partenariato.

Italy on the Move 2024, a San Francisco l’eccellenza italiana nel settore Life Science

Life Science: spazio all’eccellenza italiana a San Francisco. Mercoledì 10 gennaio si svolgerà la settima edizione di “Italy on the Move”, evento organizzato in occasione della 42esima J.P. Morgan Healthcare Conference: uno dei principali appuntamenti, a livello globale, nel campo delle scienze della vita. Un appuntamento annuale che riunisce migliaia di partecipanti provenienti dal mondo dell’industria farmaceutica, della ricerca, della finanza e dell’accademia.

In occasione del side event organizzato da ICE Italian Trade Agency, nell’ambito del programma Invest in Italy realizzato con Invitalia, in collaborazione con Federchimica, Assobiotec, Farmindustria e Cluster Alisei, continua dunque il dialogo tra Italia e Usa per incentivare la cooperazione e promuovere e sostenere lo sviluppo dell’ecosistema italiano del biotech e delle scienze della vita.

Italy on the Move anima Innovit

Sarà Innovit, l’Italian Innovation & Culture Hub, il Centro voluto a San Francisco dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per promuovere l’innovazione e la cultura italiana nel cuore della Silicon Valley, a ospitare Italy on the Move 2024.

Dopo i saluti istituzionali, aprirà l’incontro Maria Cristina Porta con una panoramica sull’ecosistema italiano delle scienze della vita: la direttrice generale di ENEA Tech e Biomedical illustrerà le opportunità di investimento in Italia.

“Dopo il primo incontro che si è svolto lo scorso novembre al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, alla presenza di quattro ministri e degli operatori italiani e statunitensi attivi nel settore delle biotecnologie e delle Scienze della Vita, con l’obiettivo di avviare conversazioni bilaterali a lungo termine per lo sviluppo di partenariati internazionali, la conferenza internazionale di cooperazione tra Italia e Usa si sposta dall’altra parte dell’Oceano” commenta Porta.

La dg di ENEA Tech e Biomedical si riferisce alla conferenza “Italia – USA: cooperazione internazionale sulle biotecnologie emergenti e le scienze della vita” organizzato con l’obiettivo di avviare un dibattito e definire strategie di cooperazione internazionale.

E in quest’ottica, Italy on the Move vuole offrire all’ecosistema italiano l’opportunità di incontrare investitori, esperti del settore, agenzie governative e tutti gli stakeholder pubblici e privati per delineare nuove strategie di crescita e favorire l’attrazione di investimenti esteri.

Life Science: in Italia un ecosistema in crescita

“Negli ultimi anni, il biotech in Italia è cresciuto in maniera esponenziale, registrando un raddoppio degli investimenti con un considerevole impatto sul Pil nazionale” anticipa a INNLIFES Porta.

E tutto questo ha determinato “un aumento del numero delle imprese coinvolte ma anche e soprattutto di figure professionali altamente specializzate e competenti che rendono il nostro Paese sempre più attrattivo all’estero, richiamando interesse e investimenti da parte delle aziende straniere. L’Italia ospita, infatti, molti ecosistemi di eccellenza, scuole superiori, università, centri di ricerca, incubatori e acceleratori, spinoff, startup, PMI, grandi aziende, associazioni, fondazioni e ospedali che rappresentano gli elementi chiave di attrazione dell’Italia da parte dei paesi stranieri”.

In questo contesto si inserisce la Fondazione ENEA Tech e Biomedical che, come spiega la direttrice generale, “ha lo scopo di incentivare la crescita degli investimenti nel biotech, supportando lo sviluppo di soluzioni avanzate per creare eccellenze capaci di distribuire cure nei momenti di emergenza del Paese. Questo contribuisce a costruire un ecosistema innovativo che stimola e rafforza le capacità dell’Italia di essere attrattiva e competitiva a livello internazionale”.

Italy on the Move sarà anche l’occasione per illustrare la mission di ENEA Tech.

“La nostra mission è quella di favorire sinergie tra ricerca, mondo accademico e mercato, investendo in imprese che sviluppano ricerca, innovazione, nuove soluzioni, in nuovi centri di ricerca e poli di innovazione, valorizzando le competenze del nostro Paese e anche attraendo imprese e investitori stranieri” spiega Porta.

Life Sciences in Italy: la tavola rotonda

A seguire, la tavola rotonda dal titolo “Life Sciences in Italy: a total quality system for growth, innovation, global partnerships”, alla quale parteciperanno venture capital americani, eccellenze italiane come Genenta Science, Menarini Group e Toscana Life Sciences e i rappresentati di aziende innovative che operano nel settore, come Maria Grazia Roncarolo, cofondatrice e presidente della company biotech Tr1X.

Keypoints

  • Il 10 gennaio 2024 a San Francisco si svolgerà Italy on the Move, side event della 42^ edizione della J.P. Morgan Conference
  • Italy on the Move è organizzato da Italian Trade Agency e il Consolato generale d’Italia a San Francisco, in collaborazione con Farmindustria, Assobiotec e Cluster Alisei
  • L’obiettivo di Italy on the Move è valorizzare le eccellenze Life Science nazionali, promuovere nuove partnership internazionali e attrarre investimenti esteri
  • Maria Cristina Porta, direttrice generale di ENEA Tech e Biomedical aprirà i lavori con una panoramica sull’ecosistema Life Science in Italia
  • Il settore Life Science in Italia è in crescita
  • A seguire la tavola rotonda. Il tema di questa edizione di Italy on the Move è “Life Sciences in Italy: a total quality system for growth, innovation, global partnerships

Ti è piaciuto questo articolo?

Share

Registrati per commentare l’articolo

Pills

Raccolte

Articoli correlati